REPORT CONCLUSIVO

Isola della Sostenibilità 2017

Si è da poco conclusa la quarta edizione di Isola della Sostenibilità, l’evento dedicato allo sviluppo sostenibile spiegato alle nuove generazioni e promosso da un Comitato strategico composto da Enea, Crea, Cnr, Università Roma Tre, Università La Sapienza. Questa edizione si è svolta presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi Roma Tre (Ex Mattatoio, Testaccio). L'evento, tenutosi dal 30 novembre al 2 dicembre 2017, ha visto coinvolti 3 Organismi Internazionali (Commissione Europea, DGCS-MAECI, FAO), 4 Istituzioni nazionali (MATTM, MIUR, MIPAF, MAECI), 2 Istituzioni locali (Regione Lazio, Roma Capitale), 6 Enti di Ricerca (Enea, Crea, CNR, ISPRA, INGV, ASI), 7 Dipartimenti Universitari.

Durante i tre giorni si sono registrate 9000 presenze, tra studenti di scuole elementari, medie, superiori (con un totale di quarantacinque istituti presenti), universitari, famiglie e tecnici di settore.

Nelle tre giornate sono stati affrontati 4 dei 17 goal dell’Agenda 2030: Agricoltura Sostenibile, Energia, Inclusione sociale, Produzione e Consumo Responsabili. Per coinvolgere attivamente i partecipanti, sono stati organizzati più di 20 laboratori pratici, in cui i ragazzi hanno potuto apprendere temi legati alla sostenibilità in modo divertente e dinamico. Oltre 40 talk divulgativi sono stati proposti da ricercatori ed esperti di settore, che hanno raccontato al pubblico la propria esperienza con esempi pratici ed interessanti. L’area expo, infine, ha accolto non solo stand espositivi, ma anche attività pratiche quali il Planetario digitale, in cui i ragazzi hanno potuto svolgere una vera e propria lezione interattiva, osservando da "vicino" stelle e pianeti; il Parco delle Energie Rinnovabili, ricco di esperimenti pratici sull'elettricità e la Space Zone a cura dell’Agenzia Spaziale Italiana, che ha affascinato tutti i visitatori, piccoli e grandi! Notevole successo è stato riscosso anche dal Laboratorio Airpack, organizzato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in cui ogni classe ha potuto svolgere, attraverso un kit multimediale costituito da quiz e indovinelli, un vero e proprio corso di educazione ambientale su temi quali inquinamento e salute. Altra iniziativa molto apprezzata dai giovani visitatori è stata quella realizzata dalla Commissione Europea: i ragazzi sono stati coinvolti attraverso un approccio ipermediale con cui è stato illustrato il ruolo e l'impegno dell'Europa sui temi dello sviluppo sostenibile.

Numerose sono state le attività svolte nell'area espositiva: l'Associazione Scienza Divertente ha insegnato ai ragazzi concetti legati all'ambiente, alla scienza e all'alimentazione attraverso giochi, disegni ed esperimenti. ScienzImpresa ha svolto  due laboratori sul riciclo e sul riuso, con esperimenti pratici fondanti su leggi scientifiche. Altra importante attività  è stata quella organizzata da Coop Italia, un laboratorio sull'importanza di ciò che utilizziamo quotidianamente: ciclo di vita, provenienza, smaltimento, riciclo e futuro riutilizzo di ogni prodotto.

Fondamentali i contributi degli Enti di ricerca  ENEA, CNR, CREA, che, grazie ai propri esperti, hanno saputo coinvolgere le scuole ed il pubblico attraverso laboratori e talk divulgativi su temi quali: alimentazione, rifiuti e riciclo, energia, fonti rinnovabili, microplastiche, inquinamento atmosferico.

Oltre ai talk, momenti di riflessione e discussione proposti ininterrottamente durante la manifestazione, non sono mancati momenti di confronto e dibattito mediante le tavole rotonde pomeridiane, alle quali hanno preso parte esponenti del mondo della ricerca, delle istituzioni, dell’industria e dell'associazionismo. Ospiti del giovedì, sui temi legati all'agricoltura, alla sostenibilità e allo spreco alimentare, sono intervenuti tra gli altri, Serena Pellegrino, Vice Presidente Commissione Ambiente, Camera dei Deputati; Carlo Hausmann, Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca, Regione Lazio e Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione Univerde.

Venerdì 1 dicembre sul tema dell'economia circolare, hanno partecipato, tra i vari ospiti, Guido Fabiani, Assessore alla Sviluppo economico, Regione Lazio e Francesco Loreto, Direttore del Dipartimento Scienze Bio-Agroalimentari del CNR. Si è poi parlato anche di mobilità elettrica, con gli interventi di Paolo Matteucci, Direttore Veicoli Elettrici Nissan Italia e Carlo Mannu, Business Development di BOSCH. Infine per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2017, è intervenuto Grammenos Mastrojeni, Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo – MAECI e per il Miur  Alessandro Vienna, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione .

Presente anche con un proprio panel Retake Roma, un movimento impegnato nella lotta contro il degrado della città.

La manifestazione si è conclusa con la premiazione per il concorso "Agricoltura 2.0 per lo sviluppo sostenibile” diretto agli Istituti agrari del Lazio; cinque i progetti vincitori su quattordici presentati. I premi per gli Istituti risultati vincitori sono stati offerti da Campagna Amica di Coldiretti. Nella cerimonia di chiusura, Valerio Rossi Albertini, fisico del CNR e volto noto della Tv, nonché testimonial dell’evento, ha concluso sottolineando che “la sostenibilità è una sfida e possono esserci solo vincitori, l’ambiente, la salute e le nostre tasche, considerato che l’economia circolare è quella che oggi in prospettiva genera nuove opportunità commerciali e crea nuovi posti di lavoro”.

Appuntamento a dicembre 2018 con la quinta edizione di Isola della Sostenibilità!

Sfoglia la Gallery