Roma. Si è conclusa la quarta edizione dell’Isola della Sostenibilità, l’evento dedicato allo sviluppo sostenibile raccontato alle nuove generazioni e promosso dal Comitato strategico composto da Enea, Crea, Cnr, Università Roma Tre, Università la Sapienza. Questa edizione è stata ospitata dall’Università di Roma 3 al Dipartimento di Architettura (Ex Mattatoio, Testaccio).
L’evento ha visto coinvolti 3 Organismi Internazionali (Commissione Europea, DGCS-MAECI, FAO), 4 Istituzioni nazionali (MATTM, MIUR, MIPAF, MAECI), 2 Istituzioni locali (Regione Lazio, Roma Capitale), 6 Enti di Ricerca (Enea, Crea, CNR, ISPRA, INGV, ASI), 7 Dipartimenti Universitari.

Nelle tre giornate sono stati affrontati 4 goal dell’Agenda 2030: Agricoltura Sostenibile, Energia, Inclusione sociale, Produzione e Consumo Responsabili.
I numeri: 20 laboratori pratici, oltre 40 talk divulgativi, l’area funzionale con il Planetario digitaleIl Parco delle Energie Rinnovabili e la Space Zone a cura dell’Agenzia Spaziale Italiana. Circa 9000 presenze totali. 
Presenti con un proprio stand istituzionale la Commissione Europea, il Ministero dell’Ambiente con il progetto AirPack e la Regione Lazio per la promozione dei bandi regionali di settore a sostegno delle imprese.
“Un successo in termini di numeri che vede la città di Roma per la prima volta fare sistema in tema di sviluppo sostenibile e promuovere condotte virtuose nei confronti soprattutto delle nuove generazioni. Siamo riusciti a coinvolgere oltre 7000 studenti ma è solo un primo traguardo. Serve il supporto e l’impegno di tutti: istituzioni, ricerca, industria, media e società civile. Ci auguriamo che a partire dal prossimo anno anche l’Amministrazione di Roma Capitale possa dare il suo necessario contributo”, Valerio Giannubilo responsabile del progetto Isola della Sostenibilità.

Non sono mancati momenti di confronto e dibattito mediante le tavole rotonde pomeridiane alle quali hanno preso parte esponenti del mondo della ricerca, delle istituzioni, dell’industria e dell’associazionismo.
Durante la prima giornata si è parlato di agricoltura e spreco alimentare, sul quale è intervenuta Serena Pellegrino, Vice Pres. Commissione Ambiente, Camera dei Deputati: “E’ stato davvero faticoso far approvare la legge sugli sprechi, una legge che va in rotta di collisione con il concetto di economia lineare che continua a delineare il modello di economia globale”. Presente anche Carlo Hausmann, Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Regione Lazio:“Sullo spreco nel settore agroalimentare bisogna partire anche dalla parola ‘agro’, dietro la quale c’è un grande spreco dei prodotti non raccolti. Bisogna riprogettare i sistemi produttivi. È responsabilità del sistema pubblico intervenire dove i singoli non possono arrivare”.
Nella seconda giornata tema centrale è stato l’economia circolare.  Nel suo intervento l’Assessore alla Sviluppo economico, Regione Lazio, Guido Fabiani, ha sottolineato come sia importante guardare in questa direzione: “La Regione Lazio guarda con attenzione all’economia circolare come concetto. Noi come istituzioni, sindacati, lavoratori, cittadini dobbiamo impegnarci in questa direzione”.
Anche quest’anno Nissan è stata main partner della manifestazione, e sul tema della mobilità elettrica, è intervenuto Paolo Matteucci, Direttore Elettrico Nissan: “Chi produce energia elettrica ha il dovere di andare verso le produzione con fonti rinnovabili, l’energia prodotta da queste fonti ha la necessità di essere stoccata e le auto elettriche danno questa opportunità. La Nissan Leaf ha già questa tecnologia e permette lo scambio di energia con la rete elettrica nazionale, ma la normativa Italiana, al momento, permette solo la sperimentazione”.

Anche il Gruppo La Cascina, presente per il secondo anno all’evento, attraverso Emilio R. Fusco, Direttore Commerciale ha così commentato: “Lotta agli sprechi alimentari, efficientamento energetico, innovazione e sostenibilità sono i nostri principi ispiratori. Nei tre giorni di manifestazione abbiamo notato grande interesse, soprattutto di famiglie e bambini, nei confronti di un’alimentazione più consapevole, sana ed equilibrata”.
Nell’ultima giornata presente anche il movimento di cittadini “Retake Roma“, impegnato nella lotta contro il degrado: “Tocca a noi occuparci della città, rispettarla, diffondere un senso civico senza aspettare che tutto venga dall’amministrazione. La nostra è una forma di educazione civica, teorica e pratica”, ha commentato Simone Vellucci, Pres. Retake Roma.

La manifestazione nella parte finale del sabato ha visto la premiazione per il concorso: “Agricoltura 2.0 per lo sviluppo sostenibile” diretto agli Istituti agrari del Lazio: 3 i progetti vincitori su 14 presentati. I premi per i vincitori sono stati offerti da Campagna Amica di Coldiretti.

Nella cerimonia di chiusura, Valerio Rossi Albertini, fisico del CNR e volto noto della Tv, nonché testimonial dell’evento, ha concluso sottolineando che “la sostenibilità è una sfida e possono esserci solo vincitori, l’ambiente, la salute e le nostre tasche, considerato che l’economia circolare è quella che oggi  in prospettiva genera nuove opportunità commerciali e crea nuovi posti di lavoro”.

Appuntamento a dicembre 2018 con la quinta edizione di Isola della Sostenibilità. 

Servizio conferenza stampa  28.11.17 realizzato da TeleAmbiente a questo link:
http://www.teleambiente.it/isola-della-sostenibilita-presentazione/
Prima giornata Isola della Sostenibilitàhttp://www.teleambiente.it/isola-della-sostenibilita-roma-30-novembre/

Altri contatti:
Email: info@isoladellasostenibilita.comx
Sito web: http://isoladellasostenibilita.com
Pagina Facebook: facebook.com/isolasostenibile/

UFFICIO STAMPA
TeleAmbiente
Mariaelena Leggieri
Via Galilei 55
00185 Roma RM
www.teleambiente.it
info@teleambiente.it

Jera
Eleonora Corica
Viale U.Tupini 105
00144 Roma
ufficiostampa@jeranet.com
e.corica@jeranet.com